31.7 C
Napoli
sabato, 13 Luglio, 2024
HomeTURISMO E CULTURALa voce dell’editoria indipendente ─ Parte terza

La voce dell’editoria indipendente ─ Parte terza

Viaggio alla scoperta degli editori indipendenti italiani

Eccoci giunti al terzo appuntamento alla scoperta delle case editrici indipendenti italiane, che abbiamo incontrato e intervistato durante Una marina di libri. Nel primo e nel secondo articolo di questa rubrica abbiamo parlato rispettivamente di tre case editrici siciliane e di tre case editrici con sede nel resto della penisola. In questo terzo appuntamento torniamo in Sicilia per raccontarvi altre tre storie.

Partiamo da Palermo per parlarvi di Ideestortepaper, un progetto editoriale creato da un collettivo di scrittori e illustratori palermitani, ma che hanno scelto come propria casa il mondo, specie quello dell’immaginazione e della creatività. «Siamo nati da poco ─ ci racconta Eliana Messineo, presidente dell’associazione ─ a dicembre dell’anno scorso. Ideestortepaper è un progetto editoriale che mette insieme narratori, scrittori e illustratori. I nostri progetti editoriali raccontano storie utilizzando queste due formule espressive e mettendole insieme. Il nostro primo progetto editoriale è composto da una serie di quaderni, che noi abbiamo chiamato “librerni”, perché stanno a metà tra libri e quaderni. In verità sono dei quaderni che hanno una storia breve, di massimo 5.200 caratteri, in seconda e terza di copertina e una illustrazione originale come racconto che correda il tutto. Abbiamo scelto questa formula utilizzando come slogan Quaderni per lettori pigri perché pensiamo che in un momento storico in cui concentrarsi sulla lettura, o concentrarsi a prescindere, sia un po’ complicato, stimolare grandi e bambini alla lettura sia importante e che la brevità sia uno stimolo per utilizzare la propria inventiva, immaginazione e creatività per riempire quelle pagine bianche del quaderno con dei propri racconti o dei propri disegni».

Da Palermo ci spostiamo a Siracusa, città sede della VerbaVolant edizioni, una casa editrice per grandi e piccini. L’avventura di VerbaVolant inizia nel 2005 ma, dopo un iniziale momento di difficoltà soprattutto per problemi legati alla distribuzione, dal 2010 la casa editrice inizia a lavorare a pieno ritmo. Il desiderio di creare un’attività imprenditoriale nel proprio territorio, pur puntando a non rimanere confinati alla propria regione e a rivolgersi ad un pubblico più vasto, è la motivazione che ha spinto Fausta Di Falco, titolare della casa editrice, e i suoi collaboratori a continuare a credere nel progetto. VerbaVolant lavora su tre filoni: bambini, narrativa italiana e graphic novel. Il suo lettore ideale cambia a seconda della collana, dai 4 anni fino ai 99, anche se si rivolge prevalentemente a un pubblico piuttosto giovane. La ricerca di materiali di stampa particolari, dal cartonato di qualità alla carta da riciclo, e di formati inconsueti è un altro degli elementi che caratterizza il catalogo della casa editrice: «Pubblichiamo libri illustrati ─ spiega Fausta ─ non solo per bambini ma per tutti quelli che amano l’illustrazione e che amano la carta, perché ci piace fare libri anche con carte un po’ diverse dal solito, e per chi ama formati un po’ inusuali. Infatti il nostro punto di forza sono i “libri da parati” che sono libri che si aprono anziché sfogliarsi e che poi diventano delle affiche da appendere».

Da Siracusa torniamo a Palermo per raccontarvi la storia della casa editrice Il Palindromo. Fondata nel 2013 dagli editori Francesco Armato e Nicola Leo, Il Palindromo nasce dall’esperienza dell’omonima rivista letteraria, dal quale è poi nato il nucleo dell’attuale casa editrice. «La nostra produzione letteraria ─ ci spiega Nicola Leo, tra i fondatori ─ si muove lungo la direttrice di quattro collane principali: “Le città di carta”, in cui ogni volume contiene una guida letteraria di una città; “Kalispéra”, collana di narrativa contemporanea dedicata ai classici del ‘900 introvabili, attenta agli autori siciliani; “I tre sedili deserti”, dedicata alla letteratura classica fantastica; “E la mafia sai fa male”, collana palindroma che dà spazio a chi ha conosciuto e ha saputo raccontare il male. Abbiamo anche una collana legata all’immaginario, che ha in “Calciopop. Dizionario sentimentale del pallone” la sua opera più conosciuta». Le pubblicazioni della casa editrice, quindi, vertono innanzitutto sulla letteratura e la cultura siciliana. Un interesse particolare per le arti figurative ha portato alla realizzazione di diverse pubblicazioni illustrate. Nella realizzazione dei libri, infatti, il Palindromo si avvale del contributo di giovani artisti, siciliani e non, soprattutto per quanto riguarda la veste grafica delle copertine e l’illustrazione degli interni. Anche da questa identità multidisciplinare nasce la Art Gallery del Palindromo che raccoglie le opere dei diversi artisti che collaborano con la casa editrice.

Il nostro viaggio per ora si conclude qui. Vi invitiamo a continuare a seguirci per conoscere le storie delle altre case editrici che racconteremo nelle prossime settimane.
– di Giuseppe Mazzola

Interviste a cura di Giuseppe Mazzola e Chiara Andolina

Siti web:
http://ideestortepaper.com/
http://www.verbavolantedizioni.it/
http://www.ilpalindromo.it/
http://unamarinadilibri.it/

Pagine Facebook:
https://www.facebook.com/Ideestortepaper/
https://www.facebook.com/VerbaVolant-edizioni-451343218236005/
https://www.facebook.com/ilPalindromoedizioni/
https://www.facebook.com/unamarinadilibri/

ARTICOLI CORRELATI

PIÙ LETTI