25.8 C
Napoli
lunedì, 24 Giugno, 2024
HomeNEWS TESORI D'ITALIASundays Festival, si è conclusa con successo la prima edizione

Sundays Festival, si è conclusa con successo la prima edizione

Tra nuovi panorami naturali e scenari musicali ha avuto luogo uno degli eventi più attesi dell’estate siciliana

Si è conclusa la prima edizione del Sundays Festival, l’evento tenutosi sabato 21 e domenica 22 luglio in una cornice mozzafiato: il Rosamarina Lake, uno dei più grandi laghi della Sicilia.
L’organizzazione del festival all’insegna della buona musica, dello sport e del divertimento, ha permesso ai giovani di scoprire uno dei posti più suggestivi dell’isola. Il Rosamarina Lake è, infatti, uno dei laghi più grandi della Sicilia, appartenente alla città di Caccamo, tra Palermo e Cefalù, a pochi passi dal suo splendido castello medievale.
Mentre una parte del Team di Tesori d’Italia Magazine proseguiva il suo tour per la Puglia, alcuni suoi corrispondenti prendevano parte al festival, suggellando la media partnership stipulata al fine di riscoprire i nuovi talenti italiani che potrebbero far parte di uno dei nostri progetti più attesi e voluti, Tesori in Ascolto, di cui abbiamo già dato le prime anticipazioni.

Sono stati circa 500 i partecipanti del Sundays Festival, che hanno potuto godere di questa due giorni, non solo siciliani ma anche tanti turisti in vacanza provenienti da ogni angolo del mondo. C’è chi ha preso parte all’evento un solo giorno e chi ha potuto godere del festival fino a lunedì mattina, campeggiando nel prato vista lago, non perdendosi neanche un istante dell’esperienza.
Punto di forza del Sundays Festival è stato, senza ombra di dubbio, la varietà delle offerte proposte, potendo così abbracciare le diverse esigenze del pubblico. Protagonista indiscussa certamente la musica. Due giorni no stop tra indie-rock italiano e musica elettronica fino a tarda notte.
Nella giornata di sabato è stato possibile ascoltare, all’ombra degli alberi, artisti ormai affermati come Meli, La municipal, The heron Temple, Le Mandorle e Agnello, ma anche i nuovi artisti emergenti come i Minima Moralia, Borghesi, Fabio Scap, Thom Calisto e Bangover Crew. Tutti artisti che ci hanno fatto cantare, ballare e rilassare con il loro sound tutto indipendente.
Nel frattempo, per chi aveva voglia di ballare e divertirsi a bordo piscina con l’immancabile vista lago, vi era l’electronic stage, con una successione di dj ininterrotta tra i quali Luca Marano, Boris Dlugosch e Super Flu. Ballare tra un tuffo in piscina e l’altro, sotto il cocente sole siciliano, non ha prezzo.

Per gli amanti dello sport e della natura è stato invece possibile cavalcare il lago su un motoscooter, fare giri in canoa, in barca a vela o windsurf e anche sfidare i paesaggi vicini con un giro in mountain bike immersi nel verde.
Il Rosamarina Lake, offriva inoltre un’ampia aerea cibo ove era possibile rifocillarsi, dopo tutto quel ballare, a suon di pizze cotte a legna e piatti a base di salsicce “made in Caccamo”, in compagnia di ottimi cocktail.
Domenica i più fortunati si sono svegliati nel campeggio, nel silenzio delle loro tende messe a disposizione dal camping, ed hanno potuto partecipare alle sessioni di yoga per fare il saluto al sole, in vista dell’inizio del secondo round musicale.

A partire dalle ore 13:30 circa, ha preso inizio il palco dell’indie-rock con un susseguirsi di artisti quali Nevro, Erika, Diana, Era Serenase, CTRL.ALT. BREAK, I Giocattoli e tanti altri. Purtroppo, per motivi personali non sono potuti venire I Cimini, artisti di punta del festival. Sarà per la prossima volta!
Insomma, se l’obiettivo del Sundays Festival era quello di redigere un progetto volto all’incentivazione e alla riscoperta della natura e dell’ambiente come luogo comune di socializzazione, racchiudendo in un unico luogo musica e sport, possiamo dire che hanno preso nel segno.
Gli organizzatori dichiarano di voler lavorare ad una seconda edizione del Sundays Festival, considerata la risposta positiva del pubblico in perfetta linea con il mood del festival e noi speriamo di seguirli durante il percorso.

Tesori d’Italia resterà in ascolto dei nuovi talenti, continuando la ricerca di musicisti italiani da promuovere e lanciare in Italia e nel mondo. Una ricerca che ci condurrà nei tanti festival musicali del nostro Paese e ci spingerà nei meandri della vita artistica e musicale di tantissimi italiani. Ci porterà all’incontro con le organizzazioni che lavorano con professionalità ogni anno alla selezione e alla promozione di nuovi talenti e si concluderà nel 2019 con il nostro primo CD ufficiale, in distribuzione nel nostro network internazionale.

di Chiara Andolina
Foto di Giuseppe Mazzola

Sito web
Pagina FB

ARTICOLI CORRELATI

PIÙ LETTI