24.2 C
Napoli
giovedì, 30 Maggio, 2024
HomeBLOG TDI TOURTdI-Tour 2018. Terza tappa: dalle spiagge di Gallipoli alle scogliere a picco...

TdI-Tour 2018. Terza tappa: dalle spiagge di Gallipoli alle scogliere a picco sul tacco d’Italia

Il sole sorge, la sveglia suona, la stanchezza si eclissa davanti al desiderio di continuare il nostro tour.
A bordo del nostro Laika camper ci dirigiamo a fare la conoscenza dell’Ecoresort Le Sirenè del Gruppo Caroli Hotels, disteso sulle spiagge bianche di Gallipoli e immerso nella Riserva Naturalistica di Torre del Pizzo. Pieni di curiosità ne ascoltiamo la storia, ci addentriamo nella struttura e incontriamo le persone che la vivono. Dalla cura di ogni dettaglio emerge la passione di chi, da generazioni, opera con dedizione per rendere unico questo luogo e offrire al proprio pubblico una ricca varietà di proposte durante l’intero anno. Gallipoli non è solo mare, non è solo estate, è una città che vive e accoglie per 365 giorni – 366 negli anni bisestili!

La giornata è ancora lunga e dopo un piacevole pranzo all’ombra della pineta dell’Ecoresort, ci spostiamo in un luogo che vi abbiamo già presentato: Nardò. Ebbene sì, lo avevamo detto che vi saremmo tornati presto. Non abbiamo potuto non accettare l’invito dell’Assessore Giulia Puglia a scoprire una gemma del posto, il Teatro Comunale. Ed eccoci ad immaginarci protagonisti di una pièce teatrale, tra poltrone rosse e palchetti elegantemente rifiniti, qui dove ci proiettiamo in un futuro davvero prossimo per parlare alla Puglia di Tesori d’Italia.

Il tempo scorre in fretta sotto il fascino di Nardò, la salutiamo ancora una volta col cuore in festa e partiamo alla volta di Santa Maria di Leuca dove, accompagnati dal suono dei due mari che si mescolano, ci accingiamo a fare visita al nostro Best Treasure 2017: il Gibò.
La sua architettura si scaglia netta nei nostri occhi stupiti: scolpita nella pietra, si fonde con il paesaggio e ben nasconde la mano dell’uomo tanto da sembrare opera della natura stessa. Luogo di grande fascino, il Gibò ci accoglie nel suo incanto, attraverso la guida gentile di Leda Barba e la passione travolgente di Gigi Costa. Piccole luci dorate ci indicano la strada verso la terrazza, dove una tavola imbandita, che sembra sospesa sul mare, fa da corollario alla raffinatezza e all’eleganza di una magica serata tutta da assaporare.
La perfetta conclusione del nostro primo, meraviglioso, viaggio alla scoperta dei Tesori d’Italia.

di Claudia Mele

ARTICOLI CORRELATI

PIÙ LETTI