18.7 C
Napoli
giovedì, 23 Maggio, 2024
HomeNEWSTDI Tour Sicilia, Noto si conferma capitale d’arte e di eccellenza

TDI Tour Sicilia, Noto si conferma capitale d’arte e di eccellenza

Dopo Padova, anche Noto ha ricevuto ufficialmente il riconoscimento quale Capitale di Tesori d’Italia 2019, consegnato a Giusi Solerte, Assessore al Turismo della città, in occasione del TDI Tour in Sicilia. Un momento breve ma intenso, svoltosi presso la Sala degli Specchi di Palazzo Ducezio, che ha confermato l’impegno e la volontà della comunità intera a sostenere Tesori d’Italia nell’attività di valorizzazione e promozione del territorio anche con l’acquisto di 280 riviste della Special Edition a specchio 2009-2019 di Tesori d’Italia.

Un passaggio importante quest’anno del nostro TDI Tour a Noto in cui abbiamo potuto celebrare il contesto istituzionale come quello turistico con la prima candidatura netina a Tesoro d’Italia 2019 de La Corte del Sole di Carlo Pintaldi, splendida masseria dell’Ottocento sulle colline dell’Altipiano Ibleo che si affaccia sull’Oasi di Vendicari, nonché quello artistico con le riprese del Concerto dell’Orchestra sinfonica del Teatro Bellini di Catania diretta dal Maestro Luigi Piovano che Tesori d’Italia inserirà, insieme ad un’intervista esclusiva al Maestro, nel programma “Tesori in Ascolto” in onda dal prossimo settembre su Tesori d’Italia TV.

Un Tour che, a partire dalla certificazione del Museo della Mandorla di Avola, al Galà dei Tesori a Modica, alla tappa conclusiva su Noto ha visto le persone – prima dei contesti aziendali – schierarsi in prima linea per il successo di tutte le iniziative programmate con Tesori d’Italia ed è proprio questo il traguardo cui aspiravamo e a cui puntiamo non solo in Sicilia ma in tutta Italia.

A distanza di tre anni dall’inizio del nuovo percorso TDI, i Tesori siamo noi non è più uno slogan, è una realtà, è un patrimonio umano fatto di intraprendenza, sacrificio, condivisione, disponibilità, coraggio: è Corrado Bellia, è Giusi Solerte, è Salvo Falcone, è Fabio Salonia, è Emanuele Iemmolo, è Salvatore Campisi, è Corrado Li Gioi, sono Andrea e Innocenzo Pluchino, è Rosario Umbriaco, è Ernesto Carpintieri, è Giuliana D’Antuono… è Stefano Barnaba, uno degli addetti al catering del Galà dei Tesori, che ci ha ringraziato “perché anche solo poter partecipare e assistere ad eventi così in cui si aggregano le persone e tante realtà diverse fa bene alla Sicilia e aiuta a crescere”. Dobbiamo crescere tutti, non c’è dubbio, sempre. Noi per primi. Per questo continueremo a girare l’Italia con il nostro Camper Laika e continueremo ad investire tempo, risorse, vita nel viaggio più importante e arduo che un italiano possa fare: quello che attraversa la propria cultura, la propria storia, la propria natura. Grazie Noto, grazie Sicilia.

di Claudia Mele

ARTICOLI CORRELATI

Tesori d’Italia

Redazione

PIÙ LETTI