24.2 C
Napoli
giovedì, 30 Maggio, 2024
HomeTURISMO E CULTURADieci anni di Una Marina di Libri

Dieci anni di Una Marina di Libri

Domenica 9 giugno si è conclusa la decima edizione di Una Marina di Libri e per gli organizzatori è tempo di bilanci, sia per quanto riguarda l’edizione appena terminata, sia per il percorso che ha portato la manifestazione ad essere riconosciuta come uno degli eventi culturali periodici più importanti del sud Italia. I numeri – 27mila presenze nei quattro giorni del festival – confermano il successo delle passate edizioni. Abbiamo chiesto agli organizzatori di raccontarci le loro sensazioni e impressioni sui primi dieci anni di vita della manifestazione.

Ottavio Navarra, editore della omonima casa editrice: «Dieci anni di Una Marina di libri è un traguardo importante ma anche un momento di bilanci, perché dieci anni è un periodo nel quale una esperienza si sedimenta e comincia a diventare un piccolo patrimonio delle comunità che hanno vissuto insieme un percorso di crescita. Partita come una esperienza pioneristica molto artigianale, questa decima edizione consacra una manifestazione che mette insieme in quattro giorni 300 eventi, 100 case editrici indipendenti, una presenza di pubblico di migliaia di persone e un luogo straordinario della città, che è un patrimonio non solo di Palermo, ma dell’intero Paese. In più tanti ospiti, alcuni dei nomi più prestigiosi della cultura italiana. Penso che questo percorso che abbiamo fatto è un percorso significativo e importante, sia con il Consorzio Commerciale Naturale Piazza Marina e Dintorni, sia con la Sellerio, con la quale forniamo supporto al festival come comitato scientifico. Noi siamo davvero soddisfatti e contenti, visti i numeri molto positivi anche di questa edizione».

Ci racconta Antonio Sellerio, della Sellerio Editore: «Una manifestazione che a mio avviso cresce continuamente per numeri e qualità. Quest’anno credo che il direttore Piero Melati abbia fatto un lavoro veramente egregio con il programma. Autori molto noti, incontri e anche presentazioni di libri meno noti, ma sicuramente di grande interesse. L’impressione che ho è che per la città Una Marina di Libri stia diventando ormai un riferimento essenziale. Noi siamo entrati in corsa in questo percorso lungo dieci anni e, con il senno di poi, posso affermare che le manifestazioni di questo tipo le fanno non solo chi le organizza e chi partecipa – gli editori che espongono e gli autori che vengono qui a presentare i loro libri – ma anche e soprattutto il pubblico. Ed io sono convinto da sempre che una città come Palermo è in grado di apprezzare e sostenere una manifestazione di questo livello».

Conclude Nicola Bravo, presidente del Centro Commerciale Naturale Piazza Marina & Dintorni: «Oltre che un traguardo è un momento intenso per capire quale deve essere il futuro di Una Marina di Libri. Il fatto che esistiamo da dieci anni dà senso al lavoro che abbiamo fatto, ma il rischio è di adagiarsi su un modello che potrebbe anche non rappresentare il futuro. In questi giorni, tra il serio ed il faceto, ho dichiarato “questa è l’ultima edizione di Una Marina di Libri”. Il serio è che è l’ultima edizione che risponde alla consecuzione delle cose che abbiamo fatto, ma in questo senso vuole essere anche una ripartenza per il futuro, un ripensamento profondo di quello che deve essere Una Marina di Libri in vista del prossimo decennio. Avere una visione di cosa dobbiamo essere e da questa visione trarre l’obiettivo e poi applicare le strategie affinché tutto questo si possa compiere.
Quindi sono dieci anni di soddisfazioni, ma anche il grosso dubbio “dove stiamo andando e dove dobbiamo andare?”».

Dieci anni non sono quindi un punto di arrivo del festival, ma una base solida per poter ripartire con nuove idee per le edizioni future di una manifestazione che nel frattempo è diventata patrimonio dei cittadini di Palermo, oltre che il più importante festival del libro del sud Italia. Un festival che Tesori d’Italia è stato orgoglioso di seguire in questi giorni come media partner e con il quale la collaborazione, siamo certi, proseguirà anche per le prossime edizioni.

di Giuseppe Mazzola
Foto di Giuseppe Mazzola

Pagine Facebook
Una Marina di Libri
Piazza Marina e dintorni
Navarra Editore
Sellerio Editore

ARTICOLI CORRELATI

PIÙ LETTI