10.4 C
Napoli
giovedì, 22 Febbraio, 2024
HomeITALIANIAgostino Coppola – La determinazione di uno Chef al servizio del...

Agostino Coppola – La determinazione di uno Chef al servizio del Sistema Italia

“Impegnarsi ogni giorno per fare sistema, salvaguardare e promuovere attivamente all’estero i valori indiscutibili della cucina regionale Italiana”.

Chef Agostino Coppola, presidente dell’ACIF – l’Associazione Cuochi Italiani in Francia, diramazione all’estero della prestigiosa Federazione Italiana Cuochi – è un esempio vivente di come la dedizione e la metodologia di uno Chef di valore, possano dare esiti altrettanto importanti se applicati in ambiti diversi da quelli della cucina. I risultati raggiunti dall’ACIF in soli 2 anni, in termini di visibilità, coinvolgimento imprenditoriale e attività istituzionale ne fanno a tutti gli effetti il punto di riferimento della promozione dell’Enogastronomia italiana in Francia, un nuovo modello internazionale di qualità e di professionalità.

Trasferitosi nel 2008 in Francia, dopo aver girato per lavoro quasi tutta l’Italia, più che parlare di sé, preferisce dare spazio al percorso svolto dall’Associazione e del gruppo di fedelissimi con cui è riuscito a portare avanti nel tempo un programma serratissimo sul campo e al tempo stesso dietro le quinte del mondo gastronomico italo-francese. Sforzi, passione e tenacia che si evincono dalle sue stesse parole:

“La cucina in Italia non varia solo di regione in regione, ma di borgo in borgo, e questo è un fattore straordinario, che va tutelato e rispettato. E’ tra i nostri patrimoni più grandi, per cui siamo apprezzati e accolti in tutto il mondo. L’ACIF nasce con questo preciso intento ed è animata dalla volontà sincera di promuovere i valori indiscutibili della cucina regionale Italiana. Obiettivo è quello di formare un gruppo sempre più ampio di cuochi Italiani, ma anche Francesi o di altra nazionalità, con cui condividere l’importanza di salvaguardare la nostra cucina. Stiamo coinvolgendo ristoranti italiani, scuole di cucina distribuite su tutto il territorio – siamo già presenti nella scuola alberghiera di Nizza – albergatori, grossisti alimentari e tutti coloro che hanno a che fare con l’Italia. Il nostro gruppo è da tempo impegnato nella realizzazione delle manifestazioni per il Consolato Italiano di Nizza, delle settimane di cucina Italiana nel Mondo, delle cerimonie di Natale, della Festa della Repubblica. Nel 2019 siamo riusciti a portare un team di ragazzi dell‘Istituto Paul Augier di Nizza al Torneo Rastelli di Varese in Italia, capitanato dal Professore Eric Capuzzo, ottenendo il secondo posto. Nel 2020 abbiamo partecipato come Team Francia ai Campionati di Cucina Italiana di Rimini vincendo una Medaglia di Bronzo e soprattutto il premio per la Critica Gastronomica per il nostro menù. Al termine delle manifestazione, tra piatti singoli, mistery box e street food siamo tornati a casa con 3 medaglie d’Argento e 7 medaglie di Bronzo. Lo scorso anno abbiamo partecipato al Sirah a Lione, confermato le nostre posizioni ai campionati italiani e, durante la settimana della cucina, siamo riusciti a realizzare ben 5 eventi dedicati a Molise, Calabria, Basilicata, Emilia Romagna e Campania in collaborazione con la Camere di Commercio di Marsiglia e Lione e con i Consolati Italiani a Nizza e a Marsiglia. Azioni e riconoscimenti che richiedono un grande impegno, mentale e fisico, e un perfetto lavoro di squadra, ma che aiutano a consolidare il gruppo, dando continuità e visibilità all’Associazione.  Sono grato a Tutti, a quanti oggi mi affiancano e sostengono e a quanti hanno contribuito nel tempo alla costruzione di tutto questo. L’ACIF è sì il coronamento di un mio sogno imprenditoriale, ma è soprattutto il risultato di 40 anni di presenza dell’Italia nel Paese tramite la Delegazione FIC in Francia, guidata da Antonio Passase, e rappresentata da altri veterani come Max Aievola e Salvatore Li Vigni, nostri Sindaci Revisori. Un ringraziamento particolare a Matteo Mansi, nostro Presidente Onorario, a cui va il merito di farsi promotore e ambasciatore ogni giorno dei più alti valori della nostra cucina e della nostra cultura enogastronomica, esempio di coerenza, professionalità e di vero attaccamento al Paese ”.

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

PIÙ LETTI