32 C
Napoli
venerdì, 19 Luglio, 2024
HomeEVENTIXIII Festival Nazionale de I Borghi più Belli d’Italia

XIII Festival Nazionale de I Borghi più Belli d’Italia

Il Festival Nazionale de I Borghi più Belli d’Italia torna da venerdì 10 a domenica 12 settembre nella suggestiva cornice di Gardone Riviera e Tremosine sul Garda. L’evento più importante dell’Associazione I Borghi più belli d’Italia è un’occasione imperdibile per celebrare luoghi d’eccellenza del nostro Paese: piccole perle che per la loro storia e cultura, in contesti lontani dal turismo di massa, attraggono sempre più numerosi turisti. Un viaggio che diventa una vera e propria esperienza immersi nelle realtà locali: una vacanza ecosostenibile, a misura d’uomo, che permette non solo di conoscere luoghi e territori di valore, ma dà anche la possibilità di viverli come residenti temporanei. 

I borghi tornano ad ospitare il Festival

I suggestivi borghi di Gardone Riviera e Tremosine sul Garda saranno la location della XIII edizione del Festival. Tre giorni affacciati sul lago di Garda fra eventi, convegni, spettacoli folkloristici, visite guidate, intrattenimento, degustazioni e laboratori enogastronomici.
Dopo le ultime due edizioni che si sono svolte presso FiCO Eataly World di Bologna, il Festival torna nei borghi, protagonisti della manifestazione. Il pubblico potrà conoscere non solo i luoghi che lo ospitano, ma anche le altre realtà parte dell’Associazione I Borghi più Belli d’Italia, che racconteranno e presenteranno il loro territorio e le loro bellezze, dalle eccellenze artistiche a quelle paesaggistiche, senza dimenticare le tradizioni culturali ed enogastronomiche.

Festival I Borghi più Belli d'Italia Locandina
Festival Nazionale I Borghi più Belli d’Italia
Il programma

Il Festival de I Borghi più Belli d’Italia si apre venerdì 10 settembre alle 17:00 a Tremosine sul Garda con il taglio del nastro da parte del Presidente dell’omonima Associazione, Fiorello Primi, e dell’Assessore al Turismo della Regione Lombardia, Lara Magoni. Alle 17:30 inizierà il convegno “Binomio Turismo e Autenticità nei Borghi”, con la presentazione della ricerca sull’esperienza turistico-enogastronomica nei borghi della Lombardia, per evidenziare l’importanza di questi luoghi.

Cuore del Festival sarà il lungolago di Gardone Riviera, dove sabato 11 settembre alle 10:00 verranno aperte l’area espositiva e l’area eventi. In questa cornice, i Borghi più Belli d’Italia accoglieranno i visitatori con oltre cinquanta stand, degustazioni e presentazioni di attività che si possono fare nei loro territori. Inoltre, i borghi della Lombardia, regione che accoglie la manifestazione, animeranno il lungolago con numerosi eventi: dalle danze delle Dame Rinascimentali di Gradella alla Banda di Gromo, ai laboratori di archeo-gastronomia e alla cucina medievale di Morimondo. 

Gardone Riviera, foto da Bresciatourism

Tra le iniziative da non perdere la presentazione del progetto Mercato Italiano dei Borghi sabato 11 alle 11:00 e l’appuntamento con Oscar Farinetti alle 18.00 che introdurrà, nel giardino botanico, il suo ultimo libro Never Quiet. La mia storia. Domenica 12 alle 11:00, presso il Casinò, l’Associazione promotrice presenterà il progetto della Rete Museale virtuale dei Borghi più Belli d’Italia, con la partecipazione di Davide Rampello, direttore artistico e autore televisivo. Domenica 12 settembre, alle 18:00, degna chiusura del Festival con il grande concerto della Banda concertistica di Gromo nell’anfiteatro del Vittoriale. Tre giorni ricchi di eventi per scoprire i Borghi più Belli d’Italia e visitare Gardone Riviera e Tremosine, sulle sponde del lago di Garda, suggestive cornici della manifestazione.

Vittoriale degli Italiani
Vittoriale degli Italiani, foto da Bresciatourism
I luoghi del Festival

Gardone Riviera si trova sulla sponda occidentale del lago di Garda, all’inizio della Riviera dei Limoni. È il borgo ideale per una vacanza in riva al lago, ma anche punto di partenza per numerose visite alle località della gardesana orientale. Dalla trentina Riva del Garda, paradiso dei surfisti, al caratteristico mercato del sabato di mattina a Salò, dove acquistare le prelibatezza enogastronomiche della riviera gardesana, come il pregiato olio extra vergine del Garda o i profumati vini locali. Immancabile poi una visita al Vittoriale degli Italiani, la casa-museo di Gabriele D’Annunzio, con il suo suggestivo parco e i giardini botanici Hruska, scenario di alcuni eventi del Festival dei Borghi più Belli d’Italia.

Gardone Riviera - festival Borghi più Belli d'Italia
Gardone Riviera, foto da I Borghi più Belli d’Italia

Tremosine sul Garda, nel cuore del Parco Alto Garda Bresciano, è una piccola Taormina lombarda, con un paesaggio a picco sul lago. La “strada della Forra”, che si percorre per raggiungere il paese, fu definita nel 1913 da un giornalista della Frankefurter Zeitung “la strada più bella del mondo” ed è considerata una delle ottave meraviglie del mondo. Una via che parte dal lungolago e arriva fino alla cima dell’Altopiano, regalando panorami indimenticabili, dallo specchio lacustre, alle terrazze della montagna (da non perdere la “terrazza del brivido”) dove ammirare dall’alto il paesaggio. A Tremosine sul Garda le vacanze spaziano dal lago alla montagna, passando per la natura incontaminata del Parco. Il borgo offre vacanze rigeneranti nella natura, adatte anche agli sportivi, che possono scegliere tra gli sport acquatici del Garda e le tante escursioni nel silenzio dei monti.

Tremosine, festival I Borghi più Belli d'Italia
Tremosine sul Garda, foto da I Borghi più Belli d’Italia

Il  Festival Nazionale de I Borghi più Belli d’Italia è una piacevolissima opportunità per scoprire tutta la bellezza di queste vere e proprie perle del nostro Paese. Con la possibilità, inoltre, di conoscere e vivere alcuni tra i luoghi d’eccellenza sul Garda e, perché no, approfittare del clima mite di settembre per un bagno rigenerante nelle acque cristalline del lago.

di Silvia Dallafior
? Copertina | da Bresciatourism

I Borghi più Belli d’Italia
Sito web
Facebook
Instagram


? Potrebbe interessarti anche Il borghista, spazio ai borghi e allo slow tourism

ARTICOLI CORRELATI

PIÙ LETTI