18.1 C
Napoli
lunedì, 20 Maggio, 2024
HomeENOGASTRONOMIAMaster, lo gnocco che piace

Master, lo gnocco che piace

Nel nostro viaggio esplorativo volto a cogliere le eccellenze del Made in Italy abbiamo incontrato la Master, azienda trevigiana nata dalla vocazione imprenditoriale di Adriano Bianco e Giovanni Favretto. Una realtà tutta italiana, cresciuta di anno in anno grazie alla cura e all’attenzione prestate nei confronti della qualità, una qualità elevata che è divenuta denominatore comune di tutte le tipologie di gnocchi, canederli e spätzle prodotti.

La Master è un’azienda che vuole far coesistere la modernità produttiva con la passione artigianale di una volta, con l’intento di portare sulla tavola dei propri clienti nazionali ed internazionali i suoi prodotti sani, genuini e dai sapori unici, puntando sin dall’inizio sulla qualità come punto di riferimento principale della sua logica imprenditoriale. «Il successo degli gnocchi Master è dato anche dalla loro forma che ricorda quella realizzata a mano, uno ad uno, sulla grattugia di casa. All’interno della gamma dei prodotti Master, gioca oggi un ruolo particolarmente importante la linea “Mamma Emma”. Questi gnocchi sono composti da una lista di ingredienti molto corta; sono composti interamente da patate fresche cotte a vapore, che vengono sbucciate e amalgamate solo con farina tipo 0 e uova, senza l’aggiunta di additivi e conservanti ribadisce Adriano Bianco e continua abbiamo progettato un impianto che ci dà la possibilità di rendere unici i nostri prodotti nel mercato».

Da sempre Master dedica massima attenzione alla qualità, dal controllo diretto con i fornitori, con i quali l’azienda ha instaurato un rapporto di partnership per assicurarsi il meglio delle materie prime, anche di derivazione biologica, fino all’intero ciclo produttivo che si svolge seguendo i più elevati criteri di igiene e sicurezza alimentare. Un sistema di controllo totale garantito dalle più rigorose ‘certificazioni di qualità’ riconosciute a livello internazionale, quali UNI EN ISO 22000, BRC, IFS e ICEA, quest’ultima in particolare è la certificazione di garanzia per la produzione di alimenti con materie prime derivanti da coltivazione biologica.

Un traguardo fondamentale nella gestione della qualità che Master ha conseguito grazie al perfezionamento delle tecnologie, a un personale specializzato, alla ricerca continua di soluzioni innovative. Una caratteristica che ha permesso all’azienda trevigiana di espandersi in più di 15 paesi nel mondo con un fatturato che ricopre il 15% dell’intero ricavo, il cui 25% è rappresentato esclusivamente dal mercato degli Stati Uniti, un dato in continua crescita. Un trend positivo dettato anche dal successo che gli gnocchi Master stanno ottenendo negli USA, dove sono apprezzati per la qualità indiscussa del prodotto, delle materie prime utilizzate e per il forte legame con la tradizione culinaria italiana, riportata anche dal packaging, sostenibile e realizzato con materiali innovativi.

Per Tesori d’Italia l’incontro con Master presso Cibus, il Salone Internazionale dell’Alimentazione, si rivela un momento importante, un’altra pagina da scrivere sul Made in Italy.

– Di Loredana Salvatore

ARTICOLI CORRELATI

PIÙ LETTI