23.8 C
Napoli
martedì, 28 Maggio, 2024
HomeEVENTIÈ tempo di Vinitaly. La 54ª edizione è alle porte

È tempo di Vinitaly. La 54ª edizione è alle porte

Oltre 4000 aziende espositrici, 60 Paesi coinvolti, più di 600 top buyer da tutto il mondo. Il Vinitaly 2022 si prospetta da record. Tutto quello che c'è da sapere sulla 54ª edizione del Salone internazionale dei vini e dei distillati.

Vinitaly, Salone internazionale dei vini e distillati, dopo due anni torna finalmente in presenza, pronto a rilanciare il mondo della viticoltura italiana e internazionale.
Grandi sono le aspettative per la 54ª edizione, in programma dal 10 al 13 aprile 2022, con quattro giorni di grandi eventi, degustazioni tecniche, prestigiose verticali, walk around tasting, aree tematiche e focus sui principali mercati. Alla guida Giovanni Mantovani, Direttore Generale di Veronafiere dal 2001.

Gli eventi collegati

Sono già iniziate le grandi competizioni legate alla fiera. Tra queste:

5StarWines – the Book
Una degustazione di tre giorni che punta i riflettori su tutte le cantine che investono nel miglioramento dei propri vini. A degustare e ad attribuire un voto ai vini partecipanti c’è una giuria di wine professionals altamente qualificati e provenienti da tutto il mondo.

Wine Without Walls
La sezione di 5StarWines dedicata al vino biologico, biodinamico o prodotto da aziende aderenti a protocolli e certificazioni di sostenibilità. L’obiettivo di Wine Without Walls è diffondere la consapevolezza della viticoltura sostenibile, includendo nella guida 5StarWines la selezione dei vini che più si distinguono nel preservare la naturalezza del terreno, dei vitigni e dei relativi prodotti.

Vinitaly Design International Packaging Competition
Riconosciuto il ruolo fondamentale del packaging, in un mercato sempre più competitivo, si vuole premiare l’impegno delle aziende che investono in creatività e immagine. Una giuria internazionale di designer, art-director e giornalisti proclamerà il miglior abbigliaggio di vino, olio, birra e distillati.

Grand Tasting OperaWine
130 produttori selezionati da Wine Spectator e presentati in questi giorni a New York, a conferma della qualità del vino italiano. Dalla collaborazione di Veronafiere e Vinitaly con la prestigiosa rivista americana Wine Spectator, nel 2012 nasce OperaWine, Finest Italian Wines: Great Producers selected by Wine Spectator. Come dice il nome stesso, OperaWine è l’evento esclusivo che offre agli operatori specializzati di tutto il mondo la possibilità di conoscere i migliori vini italiani. La classifica viene redatta da esperti di Wine Spectator, testata che costituisce un’autorità riconosciuta a livello internazionale nel settore vitivinicolo. Ogni anno, i giudici sottopongono ad un attento esame visivo e gusto-olfattivo i vini italiani selezionati assegnando a ciascuno un punteggio.

 

Vinitaly, dal 1967 alla 54 edizione

Vinitaly è la manifestazione che più di ogni altra ha scandito l’evoluzione del sistema vitivinicolo nazionale e internazionale, contribuendo a fare del vino una delle più coinvolgenti e dinamiche realtà del settore primario. La storia parte oltre mezzo secolo fa, nel 1967. Il 22 e il 23 settembre di quell’anno si svolgono ufficialmente nel Palazzo della Gran Guardia le “Giornate del Vino Italiano”. Si sancisce la nascita di Vinitaly e si dà il via a una serie di successi che crescono di anno in anno, fino ad oggi, pronti a celebrare il ritorno a una “quasi” normalità.

Europa, Stati Uniti, Asia, fino agli emergenti mercati dell’Africa e del Messico, si trovano coinvolti in questo piano strategico di Veronafiere per l’edizione del 2022 di Vinitaly che, oggi come oggi, accelera più che mai l’ascesa del tasso di interesse e di fiducia degli operatori internazionali.
Con più di quattromila aziende espositrici, la fiera segna il tutto esaurito. Sessanta i Paesi coinvolti nel programma di promozione, comunicazione e incoming voluto dall’Ente Fiere e da ICE – Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane, che, oltre un investimento di 4 milioni di euro, condividono anche la selezione di una business list di 500 top buyer da tutto il mondo

Vinitaly 54esima edizione

Visitare la fiera

Diverse le aree tematiche del Vinitaly.

Enolitech | Padiglione F
Salone Internazionale dedicato a tutta la filiera tecnologica applicata alla vitivinicoltura, all’olivicoltura e al beverage.
+ info

Sol&Agrifood | Padiglione C
Rassegna dedicata all’agroalimentare di qualità, suddivisa in tre macro aree: food, olio extravergine di oliva e birre artigianali.
+ info

International Wine Hall | Padiglione D
Area dedicata alla produzione internazionale.
+ info

Vinitaly Bio | Padiglione F
Salone dedicato al vino biologico certificato prodotto in Italia e all’estero.
+ info

Vinitaly Tasting – The Doctor Wine Selection | Padiglione 10
Evento-degustazione in collaborazione con il giornalista Daniele Cernilli, dedicato a buyer e operatori del canale Ho.re.ca.
+ info

Vinitaly Design | Centroservizi “Castelvecchio” (PAD 2 / PAD 3)
Salone dedicato agli accessori e complementi per ristorazione e sommellerie.
+ info

Mixology | Padiglione I
Area dedicata a produttori specializzati nel mondo cocktail e uno spazio dedicato alle masterclass.
+ info

Micro Mega Wines | Padiglione F
La nuova sezione del Vinitaly, novità 2022, dedicata ad alcune delle migliori aziende vitivinicole italiane caratterizzate da vini dai piccoli volumi di produzione nati da varietà d’uva e terroirs unici.
+ info

Vinitaly nel mondo

Vinitaly non si ferma qui. Le fiere e le degustazioni legate al vino italiano proseguono nel mondo con una serie di eventi all’estero, tra cui principalmente:

Wine to Asia dal 7 al 9 maggio 2022

Bellavita Varsavia dal 5 al aprile 2022

Vinitaly China dal 20 al 23 aprile 2022

Bellavita Expo Toronto dal 9 all’11 maggio 2022

Bellavita Expo Chicago dal 21 al 24 maggio 2022

Vinitaly and the City

Anche quest’anno non mancherà l’appuntamento con Vinitaly and the City, il fuorisalone di Vinitaly che vede impegnata tutta la città con una serie di eventi tra l’8 e l’11 aprile alla scoperta dei luoghi più belli del centro storico. Visite guidate, degustazioni, mixology, laboratori bio e tanto altro per allietare il pubblico di visitatori anche fuori dalle mura della fiera.

Sono giorni importanti per tornare a stare insieme e riaccendere lo spirito della degustazione, quello vero, dove non passa secondo senza confrontarsi, scambiare opinioni e crescere professionalmente. Tutto questo ci mancava, ci è mancato tantissimo! Appuntamento imperdibile a Verona, dunque, città di Giulietta e Romeo, dell’Amarone della Valpolicella, di piatti tradizionali e cultura enogastronomica, città di grande riferimento storico ma, soprattutto, città del vino, della viticoltura e dell’enologia.

di Elsa Menegolli
Sommelier multi-matrice & Wine Educator

Info
vinitaly.com


? Potrebbe interessarti anche Come si diventa sommelier?

ARTICOLI CORRELATI

PIÙ LETTI