11.1 C
Napoli
mercoledì, 24 Aprile, 2024
HomeEVENTIGiovani virtuosi in Valle D’Itria per celebrare Rossini

Giovani virtuosi in Valle D’Itria per celebrare Rossini

Concerti e appuntamenti dedicati a Gioachino Rossini per il 150esimo anniversario della morte, in programma al Festival della Valle D’Itria

“Eclissi d’amore”, questo il titolo della 44° edizione del Festival della Valle D’Itria, un importante appuntamento rivolto a tutti gli amanti della musica lirica e sinfonica che si svolge ogni anno a Martina Franca, in provincia di Taranto in Puglia.

Si tratta di una manifestazione di richiamo internazionale che nasce nel 1975 su iniziativa di un gruppo di appassionati musicofili capeggiati da Alessandro Caroli, primo presidente del Festival, con il supporto di Franco Punzi, allora Sindaco di Martina Franca, e di Paolo Grassi, all’epoca sovrintendente del Teatro alla Scala.

Quest’anno il Festival, che si svolge dal 13 luglio al 4 agosto 2018 nell’Atrio di Palazzo Ducale e in altri luoghi significativi di Martina Franca, con la direzione artistica di Alberto Triola, affiancherà alle produzioni operistiche alcuni appuntamenti concertistici dedicati a Gioacchino Rossini in occasione del 150° anniversario della morte del compositore.
Tra questi vogliamo citare la Soirée Rossini, dedicata al “Cigno di Pesaro”, che si terrà mercoledì 18 luglio 2018 alle ore 21:00 presso il Chiostro di San Domenico di Martina Franca.
Il concerto celebrativo, che riunisce un cast di caratura internazionale, vedrà protagonisti il violinista Yury Revich, vincitore dell’Echo Klassik nel 2016 e “Giovane artista dell’anno” all’International Classical Music Awards nel 2015, e il pianista, musicologo e studioso del Belcanto Simone Di Crescenzo.
Ospiti speciali della serata la soprano Maria Aleida e il clarinettista Nicolai Pfeffer.
In occasione dell’evento, inoltre, sarà consegnato il Premio Belcanto “Rodolfo Celletti” 2018 a Michele Petrusi.
Una Soirée ispirata a quelle che si svolgevano nella prima metà dell’Ottocento il cui programma musicale, interamente dedicato a Rossini, vedrà l’alternarsi di brani vocali e trascrizioni strumentali.

Col violino “Principessa Aurora” Yury Revich eseguirà le due grandi variazioni di bravura di Paganini per violino e pianoforte tratte dai temi della Cenerentola e del Tancredi e trascrizioni di De Bériot su temi da Aureliano in Palmira e Armida. Autentica rarità della serata sarà l’Elegia “Un mot à Paganini” composta da Rossini per il celebre violinista genovese. Nicolai Pfeffer, invece, proporrà trascrizioni di bravura e fantasie composte da Tarkmann e Müller su arie del Maometto II e del Barbiere di Siviglia per clarinetto e pianoforte.
Non mancheranno le composizioni vocali del compositore pesarese: arie d’opera da Aureliano in Palmira e Maometto II e arie da camera tratte dalle Soirées Musicales e dai Péchés de vieillesse, autentiche perle che Rossini compose dopo il suo addio alle scene.

Di Chiara Villani

Link sito web: https://www.festivaldellavalleditria.it/
Link sito web Soirée Rossini: https://www.festivaldellavalleditria.it/spettacolo/soiree-rossini
Link pagina Facebook: https://www.facebook.com/FestivalDellaValleDitria/

ARTICOLI CORRELATI

PIÙ LETTI