25.4 C
Napoli
giovedì, 13 Giugno, 2024
HomeEVENTIAl via la I edizione dello ZYZ MUSIC FESTIVAL nella città capitale...

Al via la I edizione dello ZYZ MUSIC FESTIVAL nella città capitale della cultura

Si terrà il 16 ed il 17 giugno 2018, presso la splendida Villa Filippina, ubicata nel cuore di Palermo, la prima edizione dello ZyZ Music Festival.

In occasione di Palermo capitale della cultura 2018, non poteva mancare un evento dedicato alla musica, alla cultura e alle arti performative. Si tratta di un festival volto a dare sfogo a una serie di eventi culturali adatti ad ogni tipo di pubblico, anche il più esigente.

Tesori d’Italia sarà presente in qualità non solo di media partner, rappresentandovi lo svolgimento dell’evento, ma parteciperà attivamente, raccontando la splendida location che ospiterà l’evento tanto atteso. “Ogni fiore che sboccia ci ricorda che il mondo non è ancora stanco dei colori” – F.Caramagna. È proprio così. Palermo, durante la sua lunga storia, ha cambiato diversi paleonimi in considerazione delle diverse dominazioni che si sono succedute nel tempo. La più antica, sembra proprio essere lo “Zyz” o “Sys”, dovuta alla sua fondazione da parte dei Fenici. In fenicio significa “fiore” o “splendente”.
Il riferimento al fiore è dato dalla forma che dall’alto aveva la città di Palermo, con i due fiumi, ormai sopiti, Kemonia e Papireto, ricordando il profilo di un fiore.
A rendere ancora più vera l’ipotesi che fosse il primo nome della città di Palermo c’è il ritrovamento di monete nelle quali è presente la dicitura “cittadini di Sys”.
Essendo Palermo una delle principali città puniche era di conseguenza probabilmente dotata di una propria zecca, quindi è ipotizzabile che, non essendo state trovate altre monete dello stesso periodo con altri nomi, questo sia il primo nome della città.
Tesori d’Italia, si propone l’obiettivo di contribuire alla crescita di questo fiore appena spuntato e prendersene cura, per vederlo sbocciare di anno in anno, sempre più splendente.
Che la musica sia il motore principale dell’evento è fuori di dubbio. Saranno presenti una serie di artisti non solo locali, ma anche e soprattutto provenienti da tutta l’Italia e l’Europa.
Tra i tanti, faranno ascoltare la loro musica i “Marlene Kunz”, noto gruppo della provincia di Cuneo, affacciatosi negli anni ’90 nello scenario Indie-rock italiano; i “Voodoo Bros” di origine palermitana, ormai affermati negli ambienti roots and blues europei; e ancora i “North State”, duo proveniente direttamente da Barcellona con il loro progetto tutto elettronico.
Non mancheranno artisti come i “We Are Strangers” provenienti da Manchester con la loro musica Folk, e la fantastica “MIN-T” con la sua elettronica contaminata da groove neo soul e jazz direttamente dalla Polonia.

Come anticipato, non sarà solo la musica ad essere protagonista dell’evento.
Lo Zyz music festival ha infatti stretto una collaborazione con “Witches Are Back” collettivo internazionale di artiste indipendenti appartenenti a varie scene underground. Il loro progetto, nato a Roma nel 2010, spostatosi a Berlino nel 2015, riunisce donne provenienti da diverse parti del mondo con l’obiettivo di potenziare la qualità̀ e la quantità̀ della presenza femminile all’interno della scena musicale e artistica in generale, dando nuovi stimoli alle culture alternative.
Tema portante dell’evento sarà dunque la donna. Saranno presenti più di venti artiste che daranno luogo ad una mostra senza precedenti. Con più di cento opere, realizzate con tecniche diverse quali la fotografia, la pittura, l’incisione e i fumetti, passando per il body painting e la grafica analogica e digitale, mostreranno la donna sotto diversi punti di vista.
È possibile già sin d’ora annunciare la presenza di artiste quali Giorgia Di Paola che porterà alcuni dipinti ad olio, tra cui alcuni realizzati tramite un originale studio su Picasso, effettuato sovrapponendo più dipinti dello stesso e ottenendo un estremamente suggestivo ed emozionante effetto pittorico; la fotografa palermitana Roberta Reale, e le sue rappresentazioni di donne siciliane libere, smaliziate e sicure di sé; gli acquerelli vibranti di Fabiola Nicoletti; la finlandese Henna Rasanen, con le sue illustrazioni e fumetti.

Relativamente alla parte performativa è possibile anticipare, oltre al body painting tribale di Viviana Spanò, la performance di Federica D’Angelo, interattiva con il pubblico che tratterà il tema della repressione delle emozioni negative di una giovane donna, e la sua successiva liberazione, nonché un percorso audio–video a cura del collettivo Witches Are Back, nel quale l’arte digitale si combinerà ad un live ambient/elettronico, in un flusso emozionale di musica e immagini.

Lo Zyz è questo e tanto altro. Continuate a seguirci per scoprire tutte le altre novità che ha in serbo il festival per voi e conoscere la storia dell’incantevole Villa Filippina raccontata da Tesori d’Italia.

Per saperne di più consulta il link; http://www.zyzmusicfestival.it

di Chiara Andolina

ARTICOLI CORRELATI

PIÙ LETTI