24.6 C
Napoli
venerdì, 12 Aprile, 2024
HomeEVENTIM’illumino di Meno, spegnere le luci per accendere il futuro

M’illumino di Meno, spegnere le luci per accendere il futuro

Oggi 26 marzo si rinnova l’appuntamento con M’Illumino di Meno, la Giornata del risparmio energetico e degli stili di vita sostenibili.
Caterpillar e Radio2, promotori dell’iniziativa, hanno stilato un vero e proprio decalogo che include alcune regole base: a partire dallo spegnere le luci quando non indispensabili, a utilizzare l’auto il meno possibile, a preferire lo spostamento in bici se non addirittura a piedi. Esiste, in realtà, anche l’undicesimo comandamento: piantare un albero!

Nel 2005 Caterpillar, il programma di Rai Radio2, lancia l’iniziativa M’illumino di Meno parafrasando i versi di Mattina di Giuseppe Ungaretti, “M’illumino d’immenso”. Una campagna simbolica finalizzata alla sensibilizzazione al risparmio energetico che in prima istanza chiedeva a gran voce di sostituire le lampadine a incandescenza – oggi in effetti non più in circolazione – e di spegnere luci non indispensabili.
L’edizione 2021 è dedicata al “Salto di specie”, a quel passo che dobbiamo fare per cambiare in positivo il nostro modo di abitare il pianeta e uscire migliori dalla pandemia. Ognuno di noi è invitato ad essere più green, a intraprendere una vera e propria evoluzione ecologica. Mobilità sostenibile, riciclo, risparmio energetico, piantare alberi, economia circolare: queste e tante altre sono le scelte che ci permettono di fare il nostro salto di specie. Spegnere simbolicamente le luci di un monumento è un gesto evidente, lo è altrettanto tornare a piedi dal lavoro, spegnere il computer un’ora prima del previsto, organizzare una cena romantica a lume di candela: piccoli passi che possono portare molto lontano. L’importante è intraprendere quel viaggio e soprattutto imparare a compiere il proprio salto. Un salto al buio per accendere il nostro futuro.

di Floriana Maci

ARTICOLI CORRELATI

PIÙ LETTI