23.8 C
Napoli
martedì, 28 Maggio, 2024
HomeENOGASTRONOMIAChef Giorgio Cicero. Tesori d’Italia World Ambassador 2019

Chef Giorgio Cicero. Tesori d’Italia World Ambassador 2019

 

Sarà l’astro nascente modicano della cucina italiana a rappresentare Tesori d’Italia nel mondo: Giorgio Cicero, Chef del Ristorante Mùrika di Modica, è il primo ambasciatore ufficiale nel mondo di Tesori d’Italia.
È con lui che porteremo avanti la selezione nazionale delle nostre eccellenze enogastronomiche da cui prenderanno forma i Concept Store TDI in Italia e all’estero. Chef Giorgio sarà il protagonista del nostro programma “Tesori in Cucina“, prossimamente su Tesori d’Italia TV, dedicato ai sapori e ai prodotti da tutta l’Italia rappresentati e trainati dai nostri Brand Ambassador. Un programma creato per il web, rivolto principalmente al pubblico internazionale, che promuoverà in maniera continuativa i nostri Tesori facendo di Chef Giorgio un punto di riferimento del TDI Ambassador Programme.
Tra collegamenti direttamente dalle cucine del Mùrika, ai nostri Studios di Napoli, ai TDI Tour in giro per l’Italia, Chef Giorgio sarà impegnato in una delle più belle missioni del nostro 2019: interagire con tanti altri Chef, scoprire prodotti di qualità Made in Italy, creare nuove combinazioni e condividerne la storia e il sapore con il resto del mondo.

Una grande sfida per un giovane di talento che ha conquistato Tesori d’Italia e che siamo certi stupirà tutti non solo per il suo estro in cucina, ma per l’umiltà, la serietà e la simpatia.

di Claudia Mele

Chi è Giorgio Cicero
Chef Giorgio Cicero, modicano, classe 1995.
La sua vita lavorativa ha inizio molto presto, con l’apertura dell’albergo di famiglia, il Modica Palace Hotel, dove si trova il ristorante, in passato chiamato Quasimodo.
Appena quindicenne inizia a lavorare nella sala dell’albergo per tutto la stagione estiva. Dopo aver frequentato il primo anno al Liceo Scientifico, a settembre decide di iscriversi all’istituto alberghiero, scegliendo da subito la cucina.
A sedici anni va a lavorare in ristoranti internazionali di grande prestigio, a Londra al Maze di Gordon Ramsay (ai tempi una stella Michelin), al Pollen Street Social di Jason Atherton (una stella Michelin) e al Marina Social Dubai di Jason Atherton.
Dopo sei anni decide di tornare in Sicilia e prendere in mano la gestione del ristorante Quasimodo, che dopo una ristrutturazione chiama Mùrika.

La sua è una cucina in cui la materia prima di qualità è la grande protagonista e i sapori dei cibi del Mediterraneo, alcuni coltivati personalmente da Giorgio nel suo orto biologico, si fondono con l’esperienza maturata all’estero. Il menù è semplice, contemporaneo, raffinato ma soprattutto stagionale, perché utilizza solo gli ingredienti più freschi di ogni periodo dell’anno.
Il Ristorante Mùrika è lo specchio della natura di Giorgio, realizzato con materiali essenziali, propri di un ritorno alle origini: pietra, ferro, legno e vetro. Il nome rappresenta la genesi più antica del primo nome della città di Modica, che racconta le sue radici.

Facebook

ARTICOLI CORRELATI

PIÙ LETTI