21.6 C
Napoli
domenica, 19 Maggio, 2024
HomeEVENTIChocoModica, tutto il buono e il bello del Cioccolato di Modica

ChocoModica, tutto il buono e il bello del Cioccolato di Modica

Quattro giorni di eventi e incontri tematici tra gusto, arte e cultura

“Un teatro era il paese, un proscenio di pietre rosa, una festa di mirabilia”. A queste parole di Gesualdo Bufalino, scrittore, poeta e aforista italiano, aggiungiamo, per descrivere l’atmosfera in città durante i quattro giorni di ChocoModica, il profumo di fave di cacao e di cioccolato. In realtà è un profumo che si intensifica durante l’attesa Kermesse che esalta l’oro nero della città, il Cioccolato di Modica, oggi il primo cioccolato al mondo a marchio IGP. Noi di Tesori d’Italia, attratti da quest’oro, abbiamo fatto una lunga passeggiata nel centro storico di Modica per riassumervi così l’edizione 2018.

Il CochoModica, si è sviluppato in numerose aree espositive e sensoriali, dalla Fabbrica del Cioccolato ideata per fare ammirare l’intera filiera di produzione della barretta artigianale identificativa della città, alle location suggestive dove il cioccolato è stato degustato insieme a grappe, birre e vini in collaborazione con ANAG (Assaggiatori grappa e acquaviti) e ONAV (Organizzazione Nazionale Assaggiatori di Vino) e utilizzato negli show cooking insieme ad altri prodotti IGP e slow food con il coinvolgimento di grandi chef e di giovani dell’Istituto Alberghiero Principi Grimaldi.

Exploit per la novità di quest’anno, il Sicula Street Food Fest, un angolo di gusto con le eccellenze del territorio dove i visitatori hanno trovato ristoro, cultura e storia attraverso pietanze tipiche.

Ma oltre al dolce e gustoso intrattenimento per il palato, molte belle immagini, grazie all’arte  presente un po’ ovunque con le sculture work in progress e il gigante “Pinoccolato”, divenuto simbolo di questa edizione, un gigantesco Pinocchio alto cinque metri e mezzo ricoperto di cioccolato, un’opera di Edoardo Malagigi, docente dell’Accademia delle belle arti di Firenze. Il burattino proposto con diversi materiali in altre città, come a Tokio, Belgrado e Genova, per trasmettere sempre un messaggio contestualizzato, ha assunto a Modica un significato simbolico così descritto dall’artista. «È nero e dolce come tutti i ragazzi che arrivano dall’Africa in cerca di un sogno».

Anche l’arte cinematografica si è rinnovata nella quarta edizione di “CineCiok”, proponendosi come incontro culturale dal titolo “Buon appetito Signor Cinema”, dieci racconti sul cinema italiano tra cibo e fantasie con l’intervento del critico cinematografico Renato Scatà e la proiezione al Teatro Garibaldi di “90.000 km e 11 paesi: i segreti del Cacao” e del documentario “Cacao Colletive”, ospiti della rassegna gli autori Ivo Rovira e Ana Ponce.

In tema creativo, altra novità la prima edizione di “Choco Fumetti”, una scoperta dell’arte del fumetto con Sandro Dessì.

Per il “ChocoMobook”, un grande ritorno, il giornalista Antonio Caprarica che ha presentato il suo  lavoro “Royal Baby”.

ChocoModica da anni è anche occasione di incontri scientifici tematici. Uno di questi è stato tenuto dal noto nutrizionista, Prof. Giorgio Calabrese. «Il consumo equilibrato giornaliero di Cioccolato di Modica dà energia e previene malattie metaboliche. Se noi abbiamo un’alimentazione di tipo mediterraneo, il cioccolato è assolutamente contemplato al suo interno perché esso non è un dolce ma un cibo. 60 grammi al giorno, all’interno di una dieta mediterranea, è il segreto per vivere a lungo. E Modica, grazie proprio al cioccolato, è la Città della felicità», queste le parole del Prof. Calabrese che non lasciano alcun dubbio sulla bontà del Cioccolato di Modica. A fargli eco, il Primo Cittadino modicano, Ignazio Abbate: «Il Cioccolato di Modica, oltre a fare bene alla salute e all’umore, rappresenta una chiave d’accesso alla città. Il visitatore viene grazie al cioccolato e scopre una città dai mille volti e dalle mille bellezze. Scopre il nostro barocco, scopre la nostra campagna e la sterminata tradizione enogastronomica. Si accorge che il cioccolato è solo uno dei motivi per visitare Modica e tornarci».

ChocoModica, essendo una grande festa, ha avuto anche un grande palco dove si sono esibiti molti artisti, tra cui Lorenzo Licitra e dove le notti si sono prolungate con Dj Set. Questo e molto altro è stato il ChocoModica 2018, un’edizione che va in archivio come successo di pubblico e di immagine.

– di Carmen Attardi

Pagina Facebook

ARTICOLI CORRELATI

PIÙ LETTI